banner CCIAA diritto annuale 220x200

Seguici su Facebook

ROAD-NS

Home > Regolazione del Mercato > Manifestazioni a premio
Manifestazioni a premio

DEFINIZIONI

La “manifestazione a premio” è un qualsiasi concorso od operazione rivolta al pubblico consistente nella promessa di premi ed avente lo scopo di promuovere per fini anche solo in parte commerciali la conoscenza di prodotti, marchi o servizi.
Possono essere "concorsi" o "operazioni" a premio: a distinguerle sono l'obbligatorietà dell'acquisto e/o della vendita del prodotto da promuovere, per quanto concerne le nelle operazioni a premio; per i concorsi a premio devono sussistere gli elementi di alea, abilità, capacità personale od altra eventualità.
In particolare, si realizza l'operazione a premio quando, a seguito dell'acquisto o vendita di un prodotto, viene conferito a tutti i partecipanti il premio promesso; nel concorso a premio, invece, l’iniziativa commerciale prevede che, con o senza l'acquisto del prodotto e/o del servizio, il premio è attribuito solo ad alcuni dei partecipanti.


INTERVENTO DELLA CAMERA DI COMMERCIO

Il D.P.R. n. 430/2001 attribuisce la competenza in materia non più all'Agenzia delle Entrate ma al Ministero dello Sviluppo Economico, preposto di conseguenza alla vigilanza e al controllo della regolarità delle iniziative promosse.
Per effetto di tale norma le Camere di Commercio possono intervenire, a richiesta degli organizzatori, nei concorsi a premio per l'individuazione dei vincitori e l'assegnazione dei premi con relativo onere a carico dei soggetti promotori; le operazioni, infatti, devono essere svolte alla presenza di un notaio o del funzionario camerale responsabile della tutela del consumatore e della fede pubblica, o di suo delegato.
La richiesta di intervento del funzionario camerale si effettua con apposita modulistica, rivolta al Responsabile della Fede Pubblica della Camera di Commercio, con produzione di copia del Regolamento e dei documenti trasmessi al Ministero. Il modulo può essere inviato anche on line, alla Pec istituzionale Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .
Successivamente l´Ufficio comunicherà al promotore il nome del Funzionario camerale delegato a seguire la manifestazione.


ADEMPIMENTI DA PARTE DEI SOGGETTI PROMOTORI

Le manifestazioni a premio possono essere allestite dalle imprese produttrici o distributrici dei beni o servizi oggetto della promozione. Tali soggetti devono predisporre:

per i concorsi:

  • il regolamento del concorso;
  • il modello PREMA CO/1, disponibile sul sito del Ministero Sviluppo Economico;
  • il versamento della cauzione;
  • un eventuale calendario dei sorteggi;
  • la trasmissione dei verbali di chiusura, tramite PREMA ON LINE.

per le operazioni a premio:

  • dichiarazione sostitutiva di atto notorio del regolamento;
  • documento originale cauzione;

REGOLAMENTO E PREMI

La redazione del regolamento deve fare riferimento alle disposizioni del comma 1 dell'articolo 11 del D.P.R. 430/2001; il documento così predisposto,  verrà allegato, in formato libero ma sottoscritto in originale, alla comunicazione al Ministero.
I premi possono consistere in beni, servizi, sconti di prezzo o buoni per ottenere beni o servizi.
Sono vietati i premi consistenti in danaro, titoli pubblici e privati, nonché quote societarie, fondi comuni di investimento e polizze assicurative sulla vita.


COSTI

con deliberazione n. 163 del 23 settembre 2002 la Giunta Camerale, in recepimento della nota dell’Unione Nazionale delle Camere di Commercio n. 2947 del 9 aprile 2002, ha adottato le tariffe seguenti per i concorsi a premio consistenti in una sola estrazione:

  • € 330,oo per il primo accesso;
  • € 100,oo per ogni accesso aggiuntivo, in caso di concorsi articolati in più estrazioni; il termine accesso definisce qualunque operazione svolta all’esterno dal funzionario, in riferimento alla medesima iniziativa, quali partecipazioni a commissioni di gara, assegnazio0ne premi, presenza alla perizia relativa alla strumentazione tecnica utilizzata per l’estrazione o l’individuazione dei vincitori.

Tali costi vengono assoggettati al regime commerciale con IVA ad aliquota ordinaria vigente. Il termine massimo per il pagamento dell’importo è stato fissato in trenta giorni dalla chiusura della manifestazione (corrispondente all’accesso del funzionario camerale per l’individuazione dei vincitori), con versamento tramite bonifico bancario (IBAN: IT 40 k 01015 17203 - n. conto 000000013701 - c/o BANCO DI SARDEGNA - AG. N. 3 SASSARI indicando, come causale, il nome del concorso a premi e la data di intervento del funzionario


TRASMISSIONE DEGLI ATTI AL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Le comunicazioni, se si dispone di firma digitale, dovranno essere trasmesse al Ministero dello Sviluppo Economico, Divisione XIX Manifestazioni a Premio, attraverso il  servizio PREMA ON-LINE, tramite il Portale delle Imprese.
A partire dal 25 gennaio 2011 tale servizio è diventato  l'unico canale per trasmettere le comunicazioni sulle manifestazioni a premio del Ministero dello Sviluppo Economico.
Per uteriori informazioni e dettagli collegarsi alla pagina dedicata del sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

 

linea_amica